logo seveso 3

Tutte le informazioni con un click

La Direttiva Seveso III sui rischi di incidenti rilevanti ha grande incidenza su tutto il panorama industriale nazionale e comunitario. Informazioni, aggiornamenti, domande e risposte, approfondimenti sono però dispersi nel web e di non facile reperibilità.
Si intende con questo sito, specificatamente sviluppato, raccogliere tutte le informazioni pubblicate sull’argomento e darne una chiave di lettura unitaria e “ufficiale”. Sono inoltre consultabili approfondimenti, punti controversi, analisi di specifici settori, strumenti ed editoria.

D.G.R. 12 maggio 2017 – n. 155 Molise: piano e programma delle ispezioni in Molise per gli stabilimenti “Seveso” di soglia inferiore.

D.G.R. Molise 12 maggio 2017 – n. 155

Adozione del piano regionale triennale 2017-2019 e del programma regionale anno 2017 e delle “ispezioni” ordinarie presso gli stabilimenti a rischio incidente rilevante di soglia inferiore.
Emanata da: Regione Molise e pubblicata su: Bollettino Ufficiale Regione n. 22 parte prima – 12 maggio 2017 – Scarica PDF

NOVITÀ INTRODOTTE:
La D.G.R. 12/5/17 – n. 155 definisce le modalità delle ispezioni relative agli stabilimenti a rischio di incidente rilevante di soglia inferiore. In particolare sono approvati il Piano Regionale Triennale 2017-2019 ed il Programma Regionale delle “Ispezioni” ordinarie presso gli stabilimenti a rischio incidente rilevante di soglia inferiore di cui all’art. 27 del D.lgs 26 giugno 2015, n. 105,
In Allegato 1 è riportato il “PIANO REGIONALE TRIENNALE 2017-2019 DELLE “ISPEZIONI” ORDINARIE PRESSO GLI STABILIMENTI A RISCHIO INCIDENTE RILEVANTE DI SOGLIA INFERIORE DI CUI ALL’ART. 27 DEL D.LGS 26 GIUGNO 2015, N. 105”
Il Piano regionale di ispezione contiene i seguenti elementi:
1) una valutazione generale dei pertinenti aspetti di sicurezza;
2) la zona geografica coperta dal piano di ispezione;
3) un elenco degli stabilimenti contemplati nel piano;
4) un elenco dei gruppi di stabilimenti che presentano un possibile effetto domino ai sensi dell’articolo 19 del Decreto;
5) un elenco degli stabilimenti in cui rischi esterni o fonti di pericolo particolari potrebbero aumentare il rischio o le conseguenze di un incidente rilevante;
6) le procedure per le ispezioni ordinarie, compresi i programmi per tali ispezioni conformemente al comma 4;
7) le procedure per le ispezioni straordinarie da effettuare ai sensi del comma 7;
8) le disposizioni, ove applicabili, riguardanti la cooperazione tra le varie autorità che effettuano ispezioni presso lo stabilimento, con particolare riguardo ai controlli effettuati per verificare l’attuazione del Regolamento n. 1907/2006 REACH ed il rispetto delle prescrizioni dell’autorizzazione integrata ambientale di cui al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.
In Allegato 2 “PROGRAMMA REGIONALE ANNO 2017 DELLE “ISPEZIONI” ORDINARIE “ sono riportati gli stabilimenti a rischio di incidente rilevante di “soglia inferiore” da ispezionare nell’anno 2017.

Articoli Recenti

SINDAR S.r.l. – corso Ettore Archinti 35, 26900 Lodi LO – tel 0371549200, fax 0371549201, sindar@sindar.it – P.IVA e C.F. 12608410150 – Note legali